top of page

Satan Wants You



Ad oggi un gran numero di persone ha preso una certa familiarità con il Panico Satanico, anche grazie all'ultima stagione di Stranger Things dove vengono citati come “il male” Dungeons and Dragons e la musica Metal. Ma sapete da dove è nata questa paranoia? No, non da dal gioco o dalla musica e nemmeno dal satanismo stesso, ma bensì tutto iniziò con "Michelle Remembers". Un libro di memorie di uno psichiatra, Larry Pazder e della sua paziente Michelle Smith che racconta la storia di come la loro relazione abbia portato alla creazione di un'isteria di massa che colpì tutta l’America e non solo.


Una storia che ad oggi può sembrare paradossale per la sua assurdità ed è una parte del problema quando si cerca di ricreare una narrazione su un argomento sensibile come i culti satanici. Spesso oscillano tra l'eccessiva enfasi sul credo e una critica superficiale. Trovare quindi un equilibrio per stimolare la scoperta è cruciale per una rappresentazione più completa e obiettiva.



Smith era uno psichiatra che utilizzava la terapia della “recovered-memory”, una pratica ormai screditata, per portare alla luce alcuni ricordi del passato. Ed è così che Michelle incominciò a ricordare dei terribili dettagli sulla sua infanzia, rivelando di essere stata rapita e sottoposta ad abusi rituali da parte di una Setta Satanica. A detta sua, il tutto iniziò quando sua madre si unì a questa setta satanica che la trasformò in una delle sue vittime. Michelle non presenta nessun sego di abuso e secondo il racconto, dice di essere stata visitata dalla Vergine Maria, che le ha rimosso le cicatrici dal suo corpo e bloccato i suoi ricordi.



Il libro diventò un best seller anche grazie al sostegno finanziario della Chiesa Cattolica, diventando così "una Bibbia" che ha dato il via ad un crescente panico in America per poi diffondersi alle nostre latitudine qualche anno più tardi. Tutto questo portò ad una diffusione di un gran numero di false accuse e di condanne ingiuste. 



Steve J. Adams e Sean Horlor hanno saputo creare una narrazione che sfida i limiti, invitando ad una riflessione critica senza abbracciare completamente o respingere superficialmente le informazioni proposte, promuovendo la libertà di pensiero e la formazione graduale delle opinioni, condividendo non è solo una storia di isteria morale, ma anche ciò che può accadere quando le persone vengono influenzate da falsità presentate come verità, collegandole anche a teorie complottiste.


Mi verrebbe da pensare che Satan Wants You forse avrebbe funzionato più come docu-serie, riuscendo ad andare più in profondità su argomenti come la relazione tra Pazder e Michelle o la morte sospetta dello stesso Pazder. Satan Wants You racconta una storia enorme, con molti angoli e fessure, e al documentario non è stato concesso abbastanza tempo per immergersi in profondità in questi dettagli, ma così com'è, è comunque un racconto impressionante di un periodo inquietante della storia americana.



In conclusione questo è un documentario che deve essere assolutamente visto, non solo in riferimento al tema trattato, ma anche come visione più generica sulla diffusione di notizie e storie che vengono scritte per annebbiare la mente delle masse e creare terrorismo mediatico senza lasciare nessuna possibilità alla verità di emergere. Per tanto fate attenzione a ciò che sentite e leggete e informatevi sempre usando il vostro buon senso. Se questo venisse davvero messo in pratica vivremmo sicuramente in un mondo più libero da paure inesistenti.

Comentários

Avaliado com 0 de 5 estrelas.
Ainda sem avaliações

Adicione uma avaliação
bottom of page