top of page

Pandemonium


Film del 2023 diretto dal visionario regista francese Quarxx, che dimostra ancora una volta la sua maestria nel mescolare elementi di genere con un approccio sperimentale, creando un'opera non solo angosciante e quasi claustrofobica, ma una riflessione sulle paure più profonde dell'animo umano.


"Pandemonium" è un'horror onirico, che ci porta dentro un viaggio nell'oscurità dell'uomo tra causa ed effetto, che a primo impatto potrebbe far pensare ad un film che esplora la vita dopo la morte e dell'espiazione delle proprie colpe, ma l'introduzione dove ci viene presentato Nathan (Hugo Dillon) è solo un'espediente, mentre il film scorre e scende più in profondità, ruotando attorno a una serie di eventi inquietanti che sconvolgono la vita dei vari protagonisti che ci verrano presentati nel corso di questa antologia assai atipica, portandoli a confrontarsi con i loro demoni interiori in un'atmosfera densa di tensione e mistero.

Il film si apre con Nathan che si ritrova nell'aldilà dopo un tragico incidente che lo ha coinvolto in uno scontro fatale con il motociclista Daniel (Arben Bajraktaraj). Inizialmente, Nathan rifiuta la propria morte, ma una volta accettata la sua "nuova condizione", rifiuta categoricamente di andare all'inferno e tenta di entrare in paradiso. I suoi sforzi, tuttavia, si rivelano vani, e l'ingresso negli inferi gli riveleranno come altre anime giacciono in una terra desolata che non lascia spazio a nessuna speranza di redenzione dai propri peccati.

Non passa molto tempo prima che affronti il primo passo verso una serie di punizioni; Il primo incontro significativo è con la piccola Nina, interpretata dalla straordinaria Manon Maindivide - una giovane attrice da tenere d'occhio. Toccare Nina gli permette di vedere nella sua mente, un intreccio di immaginazione di terrore dalle tinte gotiche e pura perfidia. Nina appare come una sorta di annientatrice in miniatura, capace di muoversi abilmente tra il mondo reale e quello fantastico.

Pandemonium è un film che nel suo insieme introduce e affronta il tema dell'accettazione e del rifiuto, mentre i singoli segmenti trattano il rimorso, il bullismo e il dolore. Anche la morte e l'idea della natura umana sono temi molto presenti. Tuttavia, la trama non riesce a unire questi elementi in un'insieme veramente significativo.

Visivamente ipnotizzante e lascia lo spettatore amaliato dal suo pervaso senso di paura e caotico di un'immaginario visivo molto cupo. Grazie ad una fotografia che gioca su più fronti ma sa trasmettere in noi le emozioni che i protagonisti stanno vivendo, si amalgama perfettamente con una regia impeccabile che guida lo sguardo dello spettatore verso l'oscurità più temuta.


Nonostante un inizio promettente, man mano che il film procede, Pandemonium perde gradualmente l'intensità iniziale. Ma nonostante la sua debolezza nella storia, riesce ha dare la sensazione di avere qualcosa di importante da dire.

Il finale inaspettato che ricorda gli horror-monster degli anni '70-'80, dove Quarxx abbinato il demenziale a immagini di pura innocenza, con un'umorismo grottesco che farà felici molti spettatori. Ma la sua confusione non riesce a farne un film memorabile. Peccato...

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page