top of page

Horrorcon Germany



Horrorcon Germany è l’evento per gli amanti del genere horror più popolare del paese, tenutosi il 4 e 5 Maggio 2024 a Freiburg im Breisgau, con ospiti internazionali, interviste, Meet & Greets, una piccola ma interessante selezione di stands tra cosplayers, rivenditori di gadgets, DVD-Blu Ray, make-up per artists e vari artist indipendenti.


Questa è stata la mia prima volta a questo evento e voglio condividere con voi i punti positivi e negativi che ho riscontrato. Tra gli ospiti c'erano Alyssa Sutherland, il cast di "Winnie the Pooh Blood & Honey", Naomi Grossman e l'iconico personaggio di "The Human Centipede II", Laurence R. Harvey.



Come nella migliore tradizione tedesca, l'organizzazione èstata impeccabile, ma, purtroppo, estremamente riservata. Non c'era modo di scattare foto o registrare brevi momenti delle interviste. L'unico modo per avere un ricordo dell'ospite era partecipare al Meet & Greet, un'esperienza non proprio economica e tenuta a porte chiuse dietro grandi pannelli neri che impedivano qualsiasi possibilità di intravvedere i vari personaggi. Questo lato eccessivamente restrittivo mi ha sorpreso e deluso un pochino.


Sebbene la scelta degli stands fosse ottima molto interessante, il vasto spazio e la sua dispersione non hanno contribuito a creare un'atmosfera genuinamente horror, tuttavia hanno favorito l'opportunità di esplorare le bancarelle e interagire con i venditori e gli artisti, che si sono rivelati estremamente disponibili a fare due chiacchiere sui loro prodotti o più in generale intrattenere i curiosi/compratori.



Purtroppo ho potuto partecipare solamente alla giornata di sabato 4 Maggio e presenziare alle interviste di Alyssa Sutherland (bellissima e simpaticissima) e il cast di Winnie the Pooh Blood and Honey (Scott Chambers, Lewis Santer e Natasha Tosini).


Entrambe le interviste sono state molto professionali e divertenti, con domande non banali che hanno fatto emergere anticipazioni intriganti, creando curiosità e aspettative sui loro progetti futuri e qualche curiosità sulla loro persona, oltre che ai personaggi da loro interpretati nei vari film.



Iniziamo con l'intervista al cast di "Winnie the Pooh - Blood & Honey" e al suo produttore Scott Chambers, che inizialmente per distinguere la sua carriera di attore da quella di produttore, ha adottato lo pseudonimo di Scott Jeffrey per dare maggiore credibilità alla sua figura. Tuttavia, dopo il grande successo del film, anche se non esente da feroci critiche, le due "personalità" hanno trovato un punto d'incontro, dove il nome Scott Chambers ha preso il sopravvento per entrambe le sue carriere.


Gossip totalmente su Lewis Santer e Natasha Tosini, incontratosi sul set, si sono innamorati e ora fanno coppia fissa. Così giusto per dare un pò di romanticismo al tutto.



Senza dubbio, la parte più interessante dell'intervista, oltre ai vari retroscena sulle riprese, riguarda il modo in cui il film Winnie the Pooh ha ispirato una saga horror, trasformando i nostri amati personaggi dell'infanzia in spietati assassini. Tra le prossime uscite, si annunciano titoli come Pinocchio: Unstrung, Peter Pan's Neverland Nightmare, Bambi: The Reckoning e Cinderella's Curse, che sembrano plasmare un universo fiabesco horror alla Marvel, con il culmine previsto nel terzo capitolo di Winnie the Pooh, intitolato "Poohniverse".


Personalmente, non sono sicura se questa trasposizione sia positiva o negativa, ma ho avuto la sensazione che questi giovani registi e attori, abbiano creato un mondo che nonostante i pareri discordanti, offre un ritorno al quel genere horror di puro intrattenimento, con l'unico fine di divertire senza troppe pretese. Quindi, perché non lasciarsi coinvolgere e supportare giovani talenti che si sono fatti da soli e che possono essere d'ispirazione alle nuove generazioni e non?



Ma arriviamo all'intervista con Alyssa Sutherland, statuaria bellezza proveniente dalla lontana Australia, che si è subito presentata con un'atteggiamento rilassato e positivo, dove la sua personalità divertente e auto-ironica ha spiccato sopra tutto, sapendo trasmettere freschezza e genuinità sia nel modo di porsi con l'intervistatrice che con il pubblico. Molto simpatica la sua confessione sulla sua passione per le piante, che colleziona e cura quasi come un mantra meditativo. Questo singolare hobby, sembra nascondere un lato quasi oscuro che rende il suo personaggio perfetto per il mondo dell'horror.


Alyssa ha concluso l'intervista rivelando un piccolo spoiler sui suoi progetti futuri, tenendo a precisare di prendere le sue parole con cautela e come niente di certo, ma ha raccontato di stare progettando una comedy-horror con un amico. Sebbene non abbia rivelato molti dettagli, ha lasciato intendere che il progetto è in fase embrionale, quindi non c'è certezza se e quando l'idea prenderà vita e sarà disponibile al pubblico. Personalmente, spero proprio che non sia solo un proposito ma un qualcosa che vedrà la luce prima o poi.



La mia esperienza alla Convention è stata abbastanza soddisfacente e piacevole. Sinceramente, mi aspettavo di più in termini di intrattenimento ed espositori. Purtroppo bisogna ammettere che questo sia un settore di nicchia che richiama poco l'attenzione del grande pubblico, ed è bene apprezzare lo sforzo e l'opportunità di condividere la passione in raduni come questo.


In definitiva, non quello che mi aspettavo, ma se vi trovate in zona nei prossimi anni, una visita può comunque essere interessante ed imperdibile.


Vi lascio qui sotto il sito dove trovare tutte le informazioni di questa edizione e di quelle future:



Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page